SEI IN > VIVERE RICCIONE > SPORT
comunicato stampa

Torna il “Riccione Trofeo Water Beach”: un grande evento di nuoto paralimpico nelle acque libere

4' di lettura
8

Sabato 8 giugno nella spiaggia 7 si svolge “Riccione Trofeo Water Beach”, il grande appuntamento di nuoto presentato ieri dal delegato regionale Emilia-Romagna, Ilario Battaglia, in collaborazione con la Federazione Italiana Nuoto-Comitato Emilia-Romagna e la Fin Salvamento sezione Riccione/Rimini, e il sostegno del Comune di Riccione.

La spiaggia di Riccione sarà lo scenario unico di un’emozionante sfida tra atleti olimpici e paralimpici amanti non solo del nuoto ma anche del mare.

“Siamo orgogliosi di ospitare ancora una volta, sulla nostra spiaggia e nel nostro mare, questo importante evento sportivo che coniuga lo sport e l’integrazione - ha dichiarato l’assessore allo Sport del Comune di Riccione, Simone Imola -. Lo sport per Riccione rappresenta non solo un importante volano turistico ma anche l’anima di questa città vocata all’accoglienza e all’inclusione. Devo inoltre un ringraziamento alla Federazione che ci ha supportato nella progettazione della nuova piscina riguardo al tema dell’accessibilità delle persone con disabilità: indicazioni preziose quello che ci sono state fornite e che abbiamo completamento recepito”.

Ilario Battaglia, delegato regionale Finp Emilia Romagna: “Per il terzo anno consecutivo la città di Riccione ospiterà una delle tappe nazionali del Circuito Open Water Finp, manifestazione riconosciuta dal World Para Swimming, pertanto aperta anche agli atleti stranieri. Un appuntamento di grande sport, che valorizza il mare, tratto identitario dell’ambiente romagnolo. Sono molto orgoglioso di aver dato il mio contributo e di aver affiancato questa grande macchina organizzativa. Ringrazio la Finp nella persona del presidente Valori e tutti gli sponsor che ci hanno supportato. Infine, un ringraziamento alla Polizia di Stato e a tutte le forze impegnate per la sicurezza dell’evento. Che sia una grande giornata per tutti, l’ennesima che ormai offre la Finp”.

Giorgio Gori, Fiduciario Federazione italiana nuoto sezione Salvamento Riccione/Rimini: “Il Trofeo è stato organizzato per garantire al meglio la sicurezza in acqua degli atleti: sono previsti 6 gommoni che manterranno la distanza giusta dai nuotatori sia per la presenza dell’elica, sia per l’ossido prodotto dalla combustione del carburante che si deposita sull’acqua che disturba e nuoce agli atleti, come abbiamo potuto notare nei Campionati del mondo in acque libere di Ostia nel 2016 e durante i Mondiali Master di Riccione nel 2004 e nel 2012. A questi mezzi si aggiungono 4 moto d’acqua dei volontari, due della Squadra nautica della Polizia di Stato e una della Croce Rossa di Riccione, che rappresentano il mezzo migliore di soccorso per i nuotatori, in quanto la barella posta a filo d’acqua assicura un intervento immediato, mentre nel caso del gommone si trova a un’altezza compresa tra i 40 e i 50 cm. dal livello dell’acqua. Anche il fatto stesso di poter vedere così da vicino la barella favorisce la tranquillità agli stessi atleti. Ci saranno anche due mosconi – uno del Nuoto Salvamento di Riccione e uno della Cooperativa Bagnini di Riccione – due SUP e anche i salvataggi che prestano servizio ai confini con la spiaggia libera, oltre, naturalmente, alla presenza della Capitaneria di porto, con la quale la Federazione collabora da tempo.”

Alla conferenza di presentazione del Water Beach tenutasi oggi alle al Palazzo del Turismo, Ilario Battaglia ha ringraziato l’assessore Imola per il dialogo aperto con l’amministrazione sugli eventi sportivi sempre più inclusivi e ha anche aggiunto che al termine di ogni manifestazione i partecipanti portano a casa un ricordo felice di Riccione per l'accoglienza, l'organizzazione e le strutture ricettive. L’assessore Imola ha aggiunto di essere orgoglioso di collaborare con la Federazione, che si è rivelata un partner importante anche per i futuri progetti sportivi. Ha anche ringraziato, già da ora, tutti coloro che si adoperano nella realizzazione dell’evento.

Gli atleti Finp in gara saranno 14 (8 maschi, 6 femmine) appartenenti a società italiane; la Sicilia sarà rappresentata dalla 4spa Sport ssd e dalla Asd I ragazzi di Panormus, il Friuli-Venezia Giulia dall’Acquamarina Team Trieste Asd e dalla Triestina nuoto, la Lombardia dall’Asd Corona Ferrea nuoto e dall’Asd Silvia Tremolada, il Veneto dalla Sportivamente Belluno e infine la regione padrona di casa, l’Emilia-Romagna con la Polisportiva comunale Riccione e la società Imola nuoto. Saranno presenti anche sette atleti della delegazione nigeriana, mentre gli atleti Fin saranno 289.

Il programma della giornata

ore 8:00 apertura segreteria e cittadella dello sport

ore 8:30 accredito e punzonatura atleti N.O.W. (New Open Water) e Mezzo Fondo Sprint “miglio marino”

ore 8:45 riunione tecnica NOW ore 09:00 partenza NOW “500 metri”

ore 09:15 riunione tecnica mezzofondo sprint “miglio marino”

ore 09:30 partenza mezzofondo sprint “1852 - miglio marino”

ore 10:00 accredito e punzonatura atleti mezzofondo “3000 metri”

ore 10:45 Riunione tecnica fondo “3000 metri”

ore 11:00 partenza mezzofondo “3000 metri”

ore 13:00 premiazioni Finp/Fin atleti stranieri



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2024 alle 19:59 sul giornale del 08 giugno 2024 - 8 letture






qrcode