SEI IN > VIVERE RICCIONE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il Giro d’Italia parte da Riccione: chiusi al traffico viale Dante e un tratto di viale Verdi e viale D’Annunzio

3' di lettura
490

Nastri di partenza pronti per l’attesissima tredicesima tappa del Giro d’Italia che porterà la carovana rosa da Riccione a Cento lungo un percorso di 179 chilometri.

Venerdì 17 maggio la tappa prenderà il via alle 13 da piazzale Roma e i ciclisti, prima di lanciarsi nel clou della gara, transiteranno in sfilata nel cuore della città lungo viale Ceccarini e viale Dante in direzione nord per confluire su viale Verdi in direzione mare e immettersi poi su viale D’Annunzio verso Rimini. Da qui comincerà la gara vera e propria con direzione Cento.

Quella di Riccione sarà di fatto una sfilata, la corsa vera e propria prenderà infatti il via dal cosiddetto chilometro zero posto in prossimità del ponte sul torrente Marano.

La chiusa al traffico di viale Dante e di una parte di viale Verdi e viale D’Annunzio dalle ore 11

Lungo tutto il percorso in cui è previsto il passaggio della corsa (viale Dante fino all’incrocio con viale Verdi, il tratto di viale Verdi fino alla rotonda di viale D’Annunzio e il tratto di viale D’Annunzio fino al confine con Rimini) sarà vietato il transito a partire dalle 11 del mattino.

A partire dalle 7 sarà chiuso al traffico viale Milano, da piazzale San Martino al porto, per consentire le operazioni logistiche di tutti i componenti delle squadre.

L’ufficio traffico posizionerà delle transenne per impedire l’accesso ai veicoli in tutti gli incroci con le strade interessate dal passaggio dei corridori. Verrà comunque consentito l’attraversamento ai residenti ad esclusione del momento in cui transiteranno i mezzi della carovana pubblicitaria del Giro, attorno alle 11,30, e dei ciclisti in gara, a partire dalle 13. Una volta che i corridori avranno lasciato Riccione le strade potranno essere riaperte.

A partire dalle 10,30 lungo le strade interessate dal percorso verranno schierati gli agenti della Polizia locale, i membri delle varie forze dell’ordine e circa trenta volontari a presidiare ogni singolo incrocio del tracciato di gara.

Divieti di sosta e rimozione forzata lungo il percorso di gara

A partire dalle 7 del mattino e fino alle 14 di venerdì 17 maggio sarà vietato parcheggiare i veicoli lungo tutto il percorso di gara. I mezzi in sosta vietata verranno rimossi al fine di consentire ai corridori di pedalare in piena sicurezza.

Il traffico verso Rimini

Lasciato viale D’Annunzio, i ciclisti entreranno nel territorio comunale di Rimini, dirigendosi in viale Cavalieri di Vittorio Veneto per poi transitare lungo la Statale 16 che verrà chiusa, nel territorio del capoluogo, a partire dalle 10,30 e fino alle 13,30 circa.

La Statale a Rimini potrà essere attraversata in direzione mare monte e viceversa, in 4 rotatorie presiedute dagli agenti di Polizia locale, che sono: Varisco/Rosmini (rotonda dei Vigili del Fuoco); Covignano; rotonda ‘Valentini’ (accesso quartiere Padulli da via Tosca); e Via della Fiera/Grotta rossa. Resteranno sempre percorribili i 2 sottopassi delle vie Rodriguez e Marecchiese.

Per gli spostamenti verso Rimini è consigliato transitare lungo viale Veneto, raggiungere viale Coriano e poi il centro di Rimini passando dal sottopasso di viale Rodriguez (tra Rds Stadium e Colosseo). E’ invece suggerito l’utilizzo dell’autostrada A14 con uscita al casello di Rimini Nord per coloro che devono raggiungere la parte nord del capoluogo.

L’ufficio traffico del Comune di Riccione ha già predisposto dei cartelli stradali per dare indicazione sulle modifiche alla viabilità.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-05-2024 alle 11:40 sul giornale del 16 maggio 2024 - 490 letture






qrcode