SEI IN > VIVERE RICCIONE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il “Progetto scuola beni naturali ambientali e culturali” inaugura la rassegna finale nel quarantennale di attività: ecco tutto il programma delle iniziative

3' di lettura
26

Un progetto lungo quarant'anni con al centro la comunità educante, le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di Riccione e un approccio basato sulla metodologia della ricerca per progetti per stimolare e incentivare la curiosità delle giovani generazioni.

Il “Progetto scuola beni naturali ambientali e culturali” ha compiuto 40 anni da quando, nel 1983, ha preso avvio a cura dei Servizi alla persona del Comune di Riccione. A conclusione di un anno straordinario e speciale di progettualità e attività didattiche condivise, lunedì 13 maggio inaugura, al Castello degli Agolanti di Riccione (viale Caprera), la rassegna conclusiva del Progetto.

La rassegna, dal titolo “Scuola e comunità educante…le radici per innovare”, rappresenterà un’occasione per documentare le radici e i percorsi di sviluppo dei progetti che hanno interessato le scuole dell’infanzia e le scuole primarie e secondarie della città. La rassegna, in programma dal 13 al 29 maggio, proporrà, oltre alla consueta mostra dei progetti educativi svolti, anche eventi e momenti divulgativi e formativi per condividere ed estendere alcune buone prassi di innovazione educativo-didattica.

La mostra, aperta fino al 29 maggio, darà visibilità ai servizi educativi e alle scuole di Riccione che hanno aderito all’iniziativa nel corso degli anni e durante l’attuale anno scolastico attraverso un percorso espositivo tra pannelli documentali, manufatti artistici, audiovisivi e documentazioni di varia natura.

La mostra resterà aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18,30; il sabato dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19; la domenica dalle 9,30 alle 12.

Lunedì 13 maggio è in programma l’inaugurazione del lungo programma di iniziative della rassegna. Al mattino i bambini delle scuole saranno invitati alla visita guidata alla mostra mentre alle 16,30 si svolgerà la conferenza sul tema “Le radici progettuali” a cura del professor Mario Turci, antropologo dell’Università di Parma. Alla conferenza seguirà la narrazione animata “Un nonno in cortile” con Alex Gabellini dell’associazione culturale Strada San Germano di Tavullia.

Il programma della rassegna finale propone numerose iniziative rivolte ai docenti e alla cittadinanza e tanti eventi per le famiglie e i bambini delle scuole.

Per i docenti mercoledì 15 maggio, alle ore 17, è in programma lo spettacolo “Scienzazionale” con Fosforoscienza. Lunedì 20 e martedì 28 alle ore 16,30 gli appuntamenti, aperti alla cittadinanza, saranno con gli incontri “Ricerca, sperimentazione, innovazione: strategie di qualità” con la pedagogista Sandra Benedetti e la ricercatrice Barbara Caprara (20 maggio) e “La ricerca? Da antipedagogia alla quotidianità” con il pedagogista e scrittore Francesco Caggio (28 maggio). Caggio richiamerà l‘attenzione sulle testimonianze che hanno composto come un puzzle la storia del Progetto per ampliare gli orizzonti verso nuove ricerche e sperimentazioni. In questa occasione sarà presentato anche il libro sul quarantennale del Progetto.

Per le famiglie e i bambini è in programma sabato 18 maggio, ore 16,30, la narrazione teatrale “Il mondo del contadino” con il maestro d’arte Giuseppe Pecci. Domenica 19 i bambini potranno partecipare al viaggio-gioco sulle ali della fantasia “Mondi sonori” con il musicista e musicoterapeuta Luca Cascone e alla passeggiata naturalistica nel parco del Castello degli Agolanti accompagnati dall’esperto in scienze forestali, Cristian Guidi.

Domenica 26 maggio andranno in scena le letture animate dell’attrice Alessia Canducci e il laboratorio tra musica e racconti “Storie di mare, legni e conchiglie” con il cantastorie e operatore olistico Paolo Torno (ore 9,30 e 10,30). Per informazioni: Centro di documentazione comunale: tel. 0541 648716.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-05-2024 alle 14:43 sul giornale del 07 maggio 2024 - 26 letture






qrcode