SEI IN > VIVERE RICCIONE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Raccolte e portate in Municipio oltre cinquecento firme per intitolare all’ex sindaco Massimo Pironi “un luogo di sport”

2' di lettura
12

Sono oltre cinquecento (511) le firme raccolte dalle associazioni sportive riccionesi per sostenere la richiesta di intitolare “un luogo di sport” all’ex sindaco di Riccione Massimo Pironi.

Nella tarda mattinata di venerdì il promotore della raccolta firme su Change.org Alessandro Casadei (Riccione Podismo), insieme a Gigliola Mattei (Pattinaggio Riccione), Giuseppe Tontini (Volley Riccione), Paolo Pierantoni (Riccione 1926), Sauro Tontini (Centro Kiai) e Graziella Tentoni (Polisportiva Riccione), ha consegnato le firme alla sindaca di Riccione Daniela Angelini e all’assessore allo Sport Simone Imola.

“Massimo è nel nostro cuore - dice la sindaca Angelini - e sin dai giorni successivi alla sua tragica e prematura scomparsa abbiamo pensato che meritasse di essere ricordato con l’intitolazione di un luogo di Riccione particolarmente significativo e a lui caro. Ci fa molto piacere che questo sentimento sia condiviso e le oltre cinquecento firme raccolte lo testimoniano. Ora faremo tutti i passi burocratici necessari per giungere all’intitolazione di un luogo che concorderemo con le associazioni sportive”.

Chi era Massimo Pironi

Scomparso il 7 ottobre del 2022 a seguito dell’incidente avvenuto sull’A4 a San Donà di Piave e costato la vita anche a cinque ragazzi e un’educatrice del Centro 21, Massimo Pironi aveva 63 anni e è stato un grande innamorato della sua città, appassionato di sport, della politica intesa come servizio alla comunità e del volontariato.

Dirigente d’azienda, a lungo amministratore del Comune di Riccione (sindaco dal 2014 al 2019), della Provincia di Rimini e della Regione Emilia Romagna, ha trascorso gli ultimi anni della sua vita abbracciando il progetto del Centro 21 di Riccione, al servizio dei ragazzi con disabilità.

Il testo della petizione

“Non si è cittadini perché si nasce casualmente in un luogo e neppure perché l’anagrafe ci conferisce un determinato status. E’ la città che ci forgia, fino a diventare il telaio che tesse i fili del nostro crescere, della nostra formazione, della nostra vita - si legge nel testo della petizione -. Riccione con noi tutti è stata generosa perché i nostri padri ci hanno trasmesso attraverso luoghi e felici intuizioni quella cultura sportiva che ci ha permeato fin da piccoli e fatto comprendere il valore del confronto e dello stare insieme praticando nella nostra città le varie discipline sportive. Massimo Pironi, insieme ad Italo Nicoletti, è stato senza dubbio per ruolo e carattere uno dei protagonisti dello sport a Riccione ed in particolare per la Polisportiva Riccione. Intitolare a Riccione “un luogo di sport” - si legge nel testo sottoscritto da 511 persone -, significa rendergli un giusto omaggio ma anche idealmente ricevere quel testimone fatto di attenzione e passione per lo sport da trasmettere alle generazioni protagoniste del nuovo millennio. Lo merita Massimo, lo merita Riccione”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2024 alle 07:00 sul giornale del 07 febbraio 2024 - 12 letture






qrcode