SEI IN > VIVERE RICCIONE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Verso un futuro sostenibile: il Ceccarini Green Energy District di Riccione Focus sul Distretto Ceccarini

2' di lettura
114

“E’ una visione innovativa e lungimirante che renderà Riccione una città ancora più all’avanguardia e attrattiva per i turisti”. Così l’On. Vannia Gava, Sottosegretario di Stato alla Transizione ecologica intervenuta ieri all’incontro Verso un futuro sostenibile: il Ceccarini Green Energy District di Riccione in video collegamento con l’architetto e urbanista Stefano Boeri, autore del Masterplan sul Distretto Ceccarini volto a riqualificare e ridisegnare il quadrilatero compreso tra viale Cesare Battisti e il porto, dalla linea ferroviaria al mare.

Durante l’incontro, promosso dall’amministrazione nell’ambito della rassegna La Riccionese – Contemplazioni e conversazioni dedicata al Centenario del Comune e moderato dal giornalista Franco Fregni, è stato posto l’accento sul grande progetto di riqualificazione del cuore della città dal punto di vista ambientale ed energetico in linea con la sfida nazionale in atto del processo di transizione ecologica per un utilizzo virtuoso delle energie rinnovabili. E il Ceccarini Green Energy District va dritto verso questa direzione perché diventerà il primo quartiere italiano d’Europa energeticamente autosufficiente con una nuova visione strutturata secondo cinque grandi obiettivi legati all’ecologia urbana, alla mobilità sostenibile, alla Forestazione Urbana e alla qualità civica, nel rispetto delle architetture esistenti e del disegno degli spazi pubblici. Per l’architetto Boeri “Il Distretto Ceccarini aspira a diventare non solo un modello di turismo sostenibile ma il luogo di riferimento per chi oggi guarda alle grandi sfide della crisi climatica e del benessere diffuso”.

Il Distretto Ceccarini ospiterà peraltro il primo Forum permanente sulle energie rinnovabili, con sperimentazioni tecnologiche e laboratori di ricerca diventando il nuovo quartiere green attraverso azioni progressive di demineralizzazione degli spazi pubblici e di salvaguardia delle alberature esistenti con l’incremento del verde collettivo e pubblico.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2022 alle 21:15 sul giornale del 28 maggio 2022 - 114 letture






qrcode