Calcio: la Nazionale Old Italia, vince il Torneo a Cattolica qualificandosi per le finali del 2022

3' di lettura 18/11/2021 - La Nazionale Old Italia, squadra di calcio che da anni organizza incontri a scopo solo di beneficenza e solidarietà, formata rigorosamente da giocatori over 45 e piu' (molti dei quali già calciatori professionisti),ha vinto il torneo di Cattolica, qualificandosi poi per le finali (sempre a Cattolica, dal 12 al 14 giugno prossimi) per il titolo di Campione.

Alla presenza di Luigi Celli, editore di "VivereItalia", che ha battuto il calcio d'apertura, la Old Italia ha dimostrato forte capacità di gioco di squadra: battendo anzitutto, per 1 a 0, il Foligno. Con un gran gol di Marco Puoti: giocatore che, sottolinea Mister Andrea Mancinetti, allenatore dell'Old Italia, "tornato in perfette condizioni fisiche è stato determinante, poi, per l'altra vittoria (sempre 1- 0) sulla Rappresentativa della Celentana. Altro grande protagonista della vittoria finale e' stato De Francesco e, alla difesa, Mancini, un altro dei migliori; ma tutta la squadra, devo dire, è stata determinante per questa bella vittoria".

Mancinetti è entusiasta del nuvo clima regnante nella Old Italia: "Si respira un'altra aria, piu'pulita e distesa. Ci si aiuita, si fa gruppo rafforzando anzitutto la capacità di gioco di squadra, non ci sono piu' gelosie nè atteggiamenti da "prime donne". Tutto questo, grazie soprattutto alla recente uscita di vari pseudogiocatori: che ringrazio comunque per l'impegno messo in questi anni, ma che creavano discordie e forti problemi per la loro smania di protagonsimo, che li portava a scontrarsi con gli stessi compagni di squadra".

"Altri forti giocatori - precisa ancora Mancinetti - sono stati Portali, che ha giocato una grande partita pur da infortunato, e Figurelli: forse il migliore degli "azzurri", grande in difesa insieme a Franceschini (insuperabile e premiato come miglior portiere), Di Ianni, Casadei, Mancini, che già ricordavo, Barilla, Orsini, Aranzano, Mania, capitano della squadra, e Campo; e il grande bomber Sestito, che è stato davvero una spina al fianco degli avversari. Ma non dimentichiamo Ometto, per l'Udinese (con la quale abbiamo pareggiato il secondo giorno del Torneo, 1- 1, grazie al sempre bravo Figurelli: vincendo poi ai calci di rigore),.Fioravanti, grande mediano di forte dinamicità, e il già citato De Francesco, autore anche lui di una rete".

"Ma grandi protagonisti del torneo sono stati, in realtà, i 2 presidenti della Lazio Calcio A 8, Andrea Liguori e Gianluca Buttaroni, presenti anch'essi: che - ricorda Mister Mancinetti - hanno donato veramente visibilità e qualità alla squadra. Che in ultimo , ha vinto l'Udinese, dopo l'iniziale pareggio, ai rigori per 6 a 5: coi gol di Sestito, Maranzano, Barillà, De Francesco e Puoti. Finalmente - conclude il Mister - il nostro è un grande gruppo, Feoli, Vicepresidente, io, Restuccia e il Presidente onorario, Ciaramelletti, possiamo essere soddisfatti di questa Nazionale: che sabato 20 novembre giocherà nuovamente, a Chianciano (nel Torneo over 60), e continua sempre a rafforzarsi. A Dicembre, avremo infine il grande onore di incontrare Papa Francesco, in udienza privata: e di giocare, il pomeriggio, una partita contro una "Nazionale " del Vaticano.






Questo è un articolo pubblicato il 18-11-2021 alle 09:29 sul giornale del 19 novembre 2021 - 119 letture

In questo articolo si parla di sport, roma, lazio, cattolica, articolo, Fabrizio Federici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cuND





logoEV