Spendig review e gestioni associate: Riccione e Cattolica intraprendono una strada comune

Cinzia Farinelli 2' di lettura 10/11/2015 - Il Comune di Cattolica nel Consiglio Comunale di ieri sera ha approvato il primo bilancio consolidato, previsto dalla sperimentazione contabile ai sensi del Dlgs 118/2011. Come tutti sanno i Comuni di Cattolica e di Riccione, con una specifica convenzione, hanno costituito il servizio di ragioneria associata, per ridurre costi ed ottenere una razionalizzazione di gestione, di cui il Bilancio consolidato è il primo atto che viene proposto ed approvato.

L’approvazione del Comune di Cattolica, di ieri sera, segue quella del Comune di Riccione che aveva già approvato il proprio nel Consiglio Comunale del 30 settembre scorso. Il Bilancio consolidato del Comune di Cattolica, ottenuto dalla sommatoria con il metodo proporzionale dei bilanci delle partecipate considerate “rilevanti” ai sensi di legge, (Agenzia Mobilità, Romagna Acque e Sis), chiude con un attivo patrimoniale di 105.969.413,74 euro ed un risultato di esercizio di ben 368.002,24 euro. Rilevanti sono le disponibilità liquide che raggiungono i 4.936.794,19 di cui 3.923.443,81 di competenza del solo Comune di Cattolica.

“E’ un risultato soddisfacente – dichiara la Dirigente al Bilancio, Cinzia Farinelli – ed il primo di questa gestione associata. Ritengo che le forme associative siano l’unico percorso a disposizione degli enti locali per la gestione dei servizi in un contesto sempre più caratterizzato dalla riduzione delle risorse disponibili e da un’esigenza di ridistribuzione della ricchezza certamente verso il sociale e non verso la copertura dei costi delle strutture burocratiche”. “Proseguiremo nella strada tracciata di revisione della macchina organizzativa - sottolinea ancora la dirigente - anche ipotizzando ulteriori forme sperimentali come ad esempio la gestione associata dei sistemi di controllo e di revisione contabile”.

“In questo modo continua lo sviluppo di interessanti esperienze di gestione associata tra il Comune di Riccione e quello di Cattolica – ha dichiarato il Sindaco di Riccione, Renata Tosi - che ritengo vada verso la strada dell’efficienza e del reciproco risparmio. Un tratto di sana e corretta amministrazione, che stiamo perseguendo con chiarezza e lungimiranza, in cui si inserisce la recente la Convenzione per la gestione dell’Ufficio Intercomunale per la Polizia Municipale, con una condivisione dei vertici amministrativi volta alla riduzione della spesa e all’ottimizzazione dell’utilizzo dei dirigenti”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2015 alle 19:42 sul giornale del 11 novembre 2015 - 445 letture

In questo articolo si parla di politica, riccione, Comune di Riccione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqhc