Vendita ex scuole Manfroni, il Comune promuove un’azione legale contro la società I-Cos

comune di riccione 1' di lettura 05/11/2015 - Il Comune di Riccione promuoverà un’azione legale nei confronti della società I-Cos srl di Pesaro. E’ infatti trascorsa la scadenza prevista del 31 ottobre 2015 senza che I- Cos srl di Pesaro abbia ottemperato all’obbligo di versamento della quarta ed ultima rata di 855.400,00, relativamente alla vendita delle ex scuole medie Manfroni, oltre agli interessi pari a 247.114.00, calcolati sulle dilazioni di pagamento precedentemente autorizzate.

La Giunta Comunale ha dato mandato all’avvocato Nicoletta Flamigni, di procedere all’avvio di azione giudiziale nei confronti della società pesarese alla quale, come si ricorderà, il Comune di Riccione nell’aprile 2010, aveva trasferito la proprietà dell’immobile al prezzo complessivo di 9.777.000,00 con dilazione del pagamento del prezzo residuo in 4 rate annuali di 5.866.200,00.

A seguito della crisi economica nel settore delle costruzioni degli ultimi anni, I-Cos chiese e ottenne, la dilazione alla data del 31 ottobre 2015 dell’ultima rata. Ad oggi la situazione debitoria di I – Cos srl nei confronti del comune tra il totale dell’ultima rata a saldo, gli interessi, gli oneri di costruzione, il pagamento di imposte e tasse ammonta complessivamente a 1.171.077,57 euro.

“ Il mancato pagamento dell’ultima rata di I-Cos srl – afferma il sindaco Renata Tosi – è la dimostrazione che operazioni speculative come questa, hanno il respiro corto e non danno alcun valore aggiunto all’economia della città, dettate dalla mancanza di responsabilità sociale da parte di società che sono un esempio di leggerezza di un passato che ostinatamente riemerge.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2015 alle 13:03 sul giornale del 06 novembre 2015 - 359 letture

In questo articolo si parla di politica, riccione, Comune di Riccione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ap6n